A sinistra quadro di
Richard Mauri.
 
On the left
Richard Mauri Painting
.
 
 
 
   
Pochi giorni fà è deceduto
il liutaio Aldo Capelli
lo ricordiamo pubblicando la sua biografia .
/
A few days ago the
violin maker Aldo Capelli is deceased
we remember him publishing his biography.

Di Carlo Vettori liutaio

Mi chiamo Marco Capelli, sono l' ultimo dei 4 figli del M. Liutaio Aldo Capelli.
Le scrivo per ringraziarla
del bellissimo omaggio a mio padre alla pagina:
" http://www.arteliutaria.it/quartquint_capelli.shtml " del Vostro sito internet.
E per darle la notizia della morte di mio padre, avvenuta in Cesena nella giornata di ieri alle ore 9:30 del mattino.
Cordiali Saluti

Marco Capelli e Famiglia
Ho conosciuto molto bene il Maestro Aldo capelli che incontravo tante volte nei concorsi di liuteria.
Le mie più sentite condoglianze ai familiari dello scomparso Maestro liutaio Aldo Capelli.
Sia di consolazione ai familiari la certezza che il loro caro ha inciso il suo nome nell’arte della liuteria. Questo rimarrà nella memoria dei liutai e di quanti amano la musica.
Carlo Vettori

Aldo Capelli è nato a Cesena il 22-3-1923. Inizia a lavorare nella liuteria nell'anno 1948, segue i consigli del maestro Nicola Utili da Castel Bolognese, di cui stima le tecniche produttive e la capacità di creare per proprio conto utensili appropriati al proprio stile di lavoro. Costruisce, violini, viole, violoncelli, contrabbassi e quartetti, sempre con legni di prima qualità. Viene inserito nel "Dictionary of Iwentieth Century Italian Violin Machers" scritto da Marlin Brinser. I suoi strumenti sono apprezzati da collezionisti e musicisti di rutto il mondo e si trovano nelle principali orchestre di Giappone, America, Canada e in Europa. Riceve numerose onorificenze nei principali concorsi di liuteria: 4 medaglie d'oro e 5 d'argento, a Pegli (Gè), Roma, Ancona, Ascoli Piceno, Bagnacavallo. A Cremona vince il premio più ambito, la medaglia d'oro alla seconda Triennale di Cremona nell'anno 1979. Nel 2005 i liutai aderenti alla A.N.L.A.I, riunitisi a Rimini, in occasione della fiera mercato degli strumenti musicali, hanno consegnato al maestro liutaio Aldo Capelli una targa "Premio alla Carriera". Nell'impossibilità (per motivi di salute) della presenza del maestro, la targa è stata ritirata da un collega e successivamente portata nella sua abitazione. Il quartetto che pubblichiamo in questo libro è stato premiato con medaglia d'oro al concorso di liuteria " città di Bagnacavallo".
Materiale usato per la costruzione di questo quartetto.
I fondi di tutto il quartetto sono di acero di bella marezzatura fatti di due pezzi con acero proveniente tutto dalla stessa pianta, le fasce e i manici sono dello stesso legno.
I piani armonici dei quattro strumenti sono di abete rosso italiano.
II lavoro complessivo del quartetto qui pubblicato, è di alta qualità, importante è l'uniformità della scultura dei quattro ricci, lo sguscio dei bordi accentuato, ma anche equilibrato in tutti e quattro gli strumenti.
Una caratteristica esclusiva di questo autore, che ripete in tutti gli strumenti è la filettatura che sotto la nocetta forma una punta, questa è seguita dalla scultura del bordo. La vernice di questo quartetto di colore giallo bruno è trasparente e di buona qualità.
Aldo Capelli was born in Cesena on March 22, 1923. He began working as a violin maker in 1948 following the advice of maestro Nicola Utilifrom Castel Bolognese. He had much esteem for this masters technique and for the ability to make his own tools suited to his way of working. He built violins, violas, cellos, double basses and quartets always utilizing highest quality wood.
He appears in the Dictionary of Twentieth Century Italian Violin Makers by Martin Brinser. His instruments are sought after by collectionists and musicians throughout the world and they are to be found in major orchestras in Japan, America, Canada, and in Europe.
He received numerous honours in major violin making competitions; 4 gold medals and 5 silver medals at Pegli (Genova), Rome, Ancona, ascoli Piceno, Bagnacavallo. In Cremona he won the highest award a gold medal at the second Triennial of Cremona in 1979.
During this year the violin makers belonging to the ANLAI, reunited in Rimini and presented a "career award" to Maestro Aldo Capelli on the occasion of the trade/air of musical instuments. For health reasons the award was accepted by a colleague and taken to his home.
The quartet published in this book was awarded a gold medal at the violin making competition of "Città di Bagnacavallo ". The material used for the construction of this quartet was: backs of all instruments of a beautifully figured maple made of two pieces: The maple comes from the same tree, the ribs and scrolls are of the same cut.
The top plates of the four instruments are of red Italian spruce.
The quality of work of the quartet published here is very high. The carving of the four scrolls is very uniform and the fluting of the edge is balanced in all four instruments. An exclusive characteristic of this maker which is repeated in all of his instruments is the purfling forming a point under the nut and is followed by the carving of the the edge. The varnish of this quarted is of a yellow-brown color, it is transparent and of good quality.
Sesto Rocchi
Il liutaio Capelli nel suo laboratorio.
/
Capelli in his laboratory.
1
 
Previous page
 
 
 
© Copyright 2010 Arte Liutaria All Rights Reserved. No part of this pages or images may be reproduced or utilized in any form or by means without permission in writing from Arte Liutaria.
 
 
 
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.